Salta al contenuto principale

OAKLEY KATO: PER LE OLIMPIADI SI TINGE D’ORO CON LE PRIZM 24K

Il modello dell’housebrand di Luxottica farà il suo debutto alla trentaduesima edizione dei Giochi, in programma a Tokyo dal 23 luglio all’8 agosto: alle lenti dorate è stata applicata la PhysioMorphic Geometry, recente tecnologia del marchio che garantisce un design frameless ultra avvolgente e rigido nei punti strategici, per riprodurre le proprietà strutturali tipiche delle normali montature.

Quest’estate, Oakley Kato Prizm 24K (nella foto) farà il suo debutto ai Giochi Olimpici, dove sarà indossato dai finalisti del Team Oakley. «Il design esclusivo segue i contorni del viso, assicurando aderenza e livelli di performance elevati - si legge in una nota del brand - Dotato di una struttura avvolgente, nata da un processo produttivo all’avanguardia, si caratterizza per un’architettura frameless, un sistema di inclinazione delle lenti e alette multiple, tutte qualità che gli consentono di adattarsi al meglio a ogni tipo di viso. Insieme alla tecnologia delle lenti Prizm, Oakley Kato offre agli atleti una copertura ottimizzata e un campo visivo più ampio. Le lenti, studiate per migliorare colori e contrasti, consentono una visione più ricca di dettagli». Il team Oakley supporta un range di sportivi appartenenti a varie specialità, per un totale di oltre mille atleti a livello globale. Ne fanno parte anche alcuni italiani come ad esempio Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth per il Beach Volleyball, Giacomo Fantoni BMX Race, Angelica Olmo e Verena Steinhauser per il Triathlon.